Breve storia dei corsi di Ventilazione Meccanica

 

Corso di ventilazione meccanica. Dalla teoria alla pratica clinica”

I corsi di ventilazione meccanica nascono nel 2007, quando tre amici (Giuseppe Natalini, Antonio Rosano e Daniele Tuzzo) con la passione per la ventilazione meccanica decidono di iniziare una attività formativa su questo argomento per i colleghi di Brescia e provincia. Le prime edizioni del corso sono a numero chiuso (12 persone per edizione), si svolgono in 4 giovedì pomeriggio consecutivi e si ripetono due volte ogni anno, incontrando un crescente favore tra i partecipanti.

Tre anni dopo, nel 2010, il corso viene ripensato e riorganizzato per potersi proporre anche a colleghi che vivono e lavorano lontano da Brescia. Si passa quindi alla formula di due giorni consecutivi (giovedì e venerdì) che prosegue fino al 2017. Il corso viene ripetuto più volte all’anno per un totale di ben 37 edizioni. Si mantiene sempre la formula a numero chiuso, inizialmente fissata a 18 partecipanti per edizione e successivamente ampliata a 24 per far fronte alle crescenti richieste di iscrizione. Dal 2017 è sostituito dal Corso di Ventilazione Meccanica. Dalla teoria alla pratica clinica (base)”

La ventilazione non-invasiva: dalle basi fisiologiche alla pratica clinica”

Tra il 2014 ed il 2015 viene proposto per 3 volte un corso di ventilazione non-invasiva, con l’obiettivo di focalizzare gli argomenti di interesse per chi ventila i pazienti non intubati. Infatti nel “Corso di Ventilazione Meccanica. Dalla teoria alla pratica clinica” viene inevitabilmente riservato ampio spazio alla ventilazione invasiva nella ARDS e nel BPCO riacutizzato così come allo svezzamento dalla ventilazione meccanica, tutte condizioni estranee alla routine di chi pratica esclusivamente la ventilazione non-invasiva. Il corso “La ventilazione non-invasiva: dalle basi fisiologiche alla pratica clinica”, che era aperto a 50 persone per edizione e si svolgeva in un’unica giornata, è stato successivamente soppresso nonostante il successo riscosso in tutti gli incontri, perché vi si iscrivevano numerosi anestesisti rianimatori, restando peraltro frequenti le iscrizioni al “Corso di Ventilazione Meccanica. Dalla teoria alla pratica clinica da parte di medici d’urgenza, pneumologi, cardiologi, fisiatri, internisti. Ci siamo quindi chiesti: perché tenere due corsi distinti, se poi comunque la partecipazione dei diversi specialisti è trasversale?

Corso di Ventilazione Meccanica in reparto”

Tra il 2014 ed il 2015 abbiamo anche proposto 4 edizioni di un corso di Ventilazione Meccanica in reparto, riservato a soli 6 medici per edizione. I corsi si svolgevano dal lunedì al giovedì ed i partecipanti vivevano insieme a noi le giornate in Terapia Intensiva, alternando i momenti di formazione teorica alla discussione dei casi clinici reali presenti in quel momento nella nostra Terapia Intensiva. E’ stata certamente un’esperienza intensa e gratificante sia per noi che per i partecipanti: purtroppo non siamo più riusciti a riproporla per la difficoltà di ritagliare 4 giorni consecutivi da dedicare alla formazione.

Corso “Le modalità di ventilazione meccanica”

Dal 2015 proponiamo il corso “Le modalità di ventilazione meccanica”. Esso rappresenta una novità assoluta nello stile dei nostri eventi formativi, aprendosi alla partecipazione contemporanea di 160 persone (la capienza dell’aula). Una scelta pragmatica, per far fronte all’ormai ingestibile numero di richieste di partecipazione al “Corso di Ventilazione Meccanica. Dalla teoria alla pratica clinica. E’ nata quindi l’idea di disegnare un percorso formativo con più livelli di approfondimento, di cui questo corso rappresenta la prima tappa. Infatti conoscere bene le modalità di ventilazione meccanica e le loro caratteristiche al monitoraggio grafico rappresenta il primo passo verso una corretta applicazione della ventilazione nella pratica clinica. Il corso si ripete tuttora a cadenza annuale e garantisce la priorità di iscrizione ai corsi successivi, proprio nell’ottica di favorire una propedeuticità nella formazione.